La famiglia dei proprietari dell'Hotel Laguscei sorridente Una barista in vestito tradizionale versa un bicchierino di grappa al bancone del bar Un cameriere di sala accende una candela nella sala da pranzo Due camerieri che sorridono nella sala da pranzo dell'Hotel Laguscei Il cuoco dell'Hotel Laguscei ad Arabba assieme ad una cameriera nella sala da pranzo in legno Due cameriere ai piani rifanno il letto in una stanza Tre cameriere ai piani dell'Hotel Laguscei mentre sorridono
novembre
22
arrivo
novembre
29
partenza
adulti
bambini
richiedi

Cari Ospiti, vi presentiamo la nostra essenza

Il Laguscei Dolomites Mountain Hotel nasce da una storia d’amore. Una storia d’amore tra Gabriella e Martino. Gabriella è la figlia maggiore dei Senior Albina e Giorgio, muratore emigrato in svizzera, nonché istruttore di roccia e ghiaccio della GdF con spiccata lungimiranza imprenditoriale, lei, stimata chef di cucina.

Il Laguscei è da considerarsi figlio dell’Hotel Monte Cherz. Infatti, tutto ebbe inizio quando grazie al loro intuito, i Senior decisero di acquistare un terreno con una baita vicino alla sciovia del Cherz. Negli anni che precedevano, questo terreno aveva la peculiarità di avere una moltitudine di piccoli laghetti sulla parte più alta vicina al bosco, frequentati dagli uccellini in migrazione. Da qui deriva il nome Laguscei, dal ladino “tanti piccoli laghi”.

Iniziarono gli anni d’oro: gli anni della baita trasformata in chiosco e la gente che veniva da ogni dove per assaggiare i panini bomba di Gabriella, le patatine di Annalisa (la figlia minore di Giorgio e Albina) e godere della simpatia di Giorgio! Gli anni dei famosi ice bar con fiumi di grappe e bombardini, Abba a più non posso e tanto sano divertimento.
Fino ad arrivare all’anno 1986. L’anno in cui Gabriella e Martino si sposarono e contribuirono a dare il via alla costruzione del primo Laguscei. Un albergo a 2 stelle con 17 camere e un self-service sulle piste. Inutile dire che gli anni trascorsi con Martino non li scorda nessuno, tutt’oggi gli Ospiti lo ricordano come “Super Martino”. Chi se lo ricorda al bar che preparava i caffè, chi in ufficio per il check in, chi invece al Self Service che preparava fumanti piatti di polenta pasticciata e chi a spalare la neve con il trattore tra un conto e l’altro. Una persona instancabile, con una cordialità che affeziona.

Dopo 30 anni il Laguscei è cresciuto, diventando oggi un Hotel tre stelle superior con 46 camere, piscina e centro benessere.
Negli anni un po’ tutto è cambiato, ma una cosa è rimasta: l’essenza che si respira quando si varca la porta. La magia del savoir faire del Bel Paese, i sorrisi che accolgono e i ricordi che affezionano.

Da qui nasce la nostra visione e la nostra missione: rievocare lo spirito di un tempo. Un tempo in cui la vacanza era fatta di tranquillità, riposo e vera hotellerie. La cura nei dettagli verso l’Ospite e nell’atmosfera. Dove la frenesia, il malgarbo e l’ostentazione non sono di casa. Qui nulla è design. Nulla è statico. Qui tutto ha un’anima, un’anima che riporta al dialogo e all’umanità. Un’umanità andata persa in un’era di cellulari e social network. Un’umanità in cui le persone possono sbagliare. Un’ umanità in cui le persone imparano e non nascono imparate. Un’umanità in cui non c’è la perfezione. Un’umanità in cui vi è ancora un dialogo, un sorriso, un mi scusi, un grazie.

Per questo motivo riponiamo grande attenzione sulla scelta e la valorizzazione dei nostri collaboratori. Il capitale umano è la risorsa più preziosa di cui disponiamo, che custodiamo gelosamente e che vogliamo presentarvi…

Il nostro affascinante Caposala ARGJENT

Il nostro premuroso Chef de Rang STELIAN

Come un raggio di sole, la nostra dolce BarLady COSIMA

La nostra esuberante Capo Bar Rosso ANA ALEXANDRIA con Suo marito LUCIAN, il nostro magnifico Pizzaiolo

Le nostre Super Donne ANICO, MARIA e ZAMFIRA, solo loro sanno come rendere la nostra Casa ogni giorno un Gioiello

L´uomo dei sogni, il nostro Portiere e Chauffeur per lo Shopping, ADRIAN